Home Curiosità Il mistero (mai svelato) della tomba di Freddie Mercury

Il mistero (mai svelato) della tomba di Freddie Mercury

4 minuto/i di lettura
928
tomba-freddy-mercury

Lo straordinario successo del film “Bohemian Rhapsody” ha riacceso nuovamente l’attenzione sui Queen e ovviamente in particolare su Freddie Mercury, frontman scomparso il 24 novembre 1991. Sono tanti i misteri che circondano la vita del grande interprete e, dopo la sua morte, tantissime persone anno dopo anno hanno fatto visita al civico 1 di Logan Place, la casa in cui Freddie Mercury trascorse i suoi ultimi giorni di vita.

 

Oltre a rendere omaggio nell’abitazione, i fan vogliono in genere recarsi anche nel luogo on cui Freddie Mercury è stato sepolto. Ed è questo uno dei tanti misteri che avvolge la figura del grandissimo artista. Il suo funerale si svolse a Londra, dove venne cremato: nel cimitero di Kansal Green. Le ceneri, come da sua volontà, furono affidate a Mary Austin. Una donna che Freddie amò, seppure d’un amore tutto suo dal momento che – il frontman dei Queen – era dichiaratamente omosessuale. I due si conobbero negli anni ‘60 e, dopo aver avuto un’intensa relazione, divennero grandi amici. Mary era la confidente di Freddie, la persona di cui si fidava di più e così decise di affidare a lei il segreto delle sue spoglie chiedendole, prima di morire, di non rivelarne le sorti per paura che qualcuno potesse trafugarle. Tra le tante ipotesi che si accavallano dal 1991 c’è la possibilità che le ceneri di Freddie Mercury si trovino nelle acque del lago di Ginevra, in quella Montreux dove aveva casa e spesso si rifugiava per staccare la spina dal mondo dello spettacolo. Nel 2013, però, nel cimitero di Kansal Green fu notata una “strana” lapide: “In Loving Memory of Farrokh Bulsara Pour Etre Toujours Pres De Toi Avec Tout Mon Amour”, riportava. Di Freddie Mercury, Farrokh Bulsara era il vero nome. La tomba riportava le esatte date di nascita e di morte, ed era siglata con una M (come Mary). Così, Kansal Green iniziò ad essere meta di pellegrinaggi, sebbene – solo due settimane dopo il suo “ritrovamento” – quella lapide sparì.

Mary Austin decise così di dire la sua sulla questione e intervistata da un tabloid inglese dichiarò: “Vi assicuro che Freddie non è in quel cimitero. Non voleva che qualcuno lo potesse tirare fuori, come è accaduto a certe persone famose. I fan possono diventare ossessivi. Voleva che rimanesse un segreto, e segreto resterà. Nessuno saprà mai dove è sepolto, perché il suo desiderio era quello”. Secondo quanto riferito dalla stessa Mary Austin, le ceneri sono state sparse da lei, da sola, in un luogo sconosciuto a tutti. Persino alla famiglia di Freddie Mercury.

Carica altri articoli correlati

Vedi anche

Il mistero della tomba di Dante, che non è dove tutti pensano

Quando pensiamo a Dante, il pensiero va subito a Firenze. Tuttavia non tutti sanno che, se…